Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Obama vince le elezioni USA 2012 e chiama mia nonna


Obama: Hello Nonna Stella! I won the elections!

Nonna: Cu è? Chi cazzu va diciennu?

Obama: Soni Obama Nonna Stella! Io ha vinciuto the elections, le elezioni. Song ancor lu president de li iù-es-ai.

Nonna: Brevu Baraccu! Che frisculiddu. Michelina è cuntenta? E le criature?

Obama: Qua stann tutt happy. Abballano e danceno come si fosse capodanno, newyear! Le criature staciono bene, ma nun song più tant criature, s'hann fatt due signorinéll, le devi vedere la prossima volta che vien a la White House.

Nonna: Oj comu vulesse. Ma cu sta vérnata staju chiena di dolori, è u tiemp ca chiove e jesc o' sole, stu curnutu, e l'osse meje s'ammalanu, afammokk a chi l'è muort!

Obama: This time, stavolta, ha stato difficile, ma te vulev ringraziare because io ho saputo ca tu mi hai tanto aiutato cu li cumparielli di New York e de lu Rhode Island, io saccio ca tu sei fatta tante telefonate per falli votare a me e non a Romney. Grazie tanto nonna Stella.

Nonna: Ronni? Afammokk a chi l'è muort pur a iss e a mugliera, quant è brutta par a scign e Tarzàn.

Obama: Ora dobbiamo lavorare per le primary election de li Democrats in Italia. Saccio ca ti sì candidata.

Nonna: Eh, mo' vidimu, si a Maronna 'o vvole.

Obama: Bene nonna Stella, ora ti devo lasciare che qui devo fare mio discorso.

Nonna: Vai, bravu bravu. A Maronn t'accumpagn.

(click)

... Oj chi male a la noce du capu cuddu.

Tag(s) : #shortstories, #usa2012, #obama, #nonnastella

Condividi post

Repost 0