Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

IN HOC SIGNO VINCES
"Dunque, riassumiamo un attimo.", disse il Creatore Maggiore Cesare Augusto, "Entrambi siete stati nominati Imperatore. Dico bene?"
"Giusto", rispose il primo.
"È cosi che hanno voluto il Fato e le truppe", disse il secondo.
CA:"E ora l'uno accusa l'altro di essere un usurpatore."

"Si", aggiunsero all'unisono. 
CA: "Tu occupi già l'antica capitale mentre tu stai arrivando da nord."
Massenzio e Costantino annuirono ancora.
CA: "Tu hai un esercito per la maggior parte autoctono." 
M: "Romani, italici, tusci, siculi e fenici, 170.000 a piedi e 18.000 a cavallo corazzati."
CA: "Mentre, tu hai il pieno provinciali che si odiano fra di loro, molti sono mercenari, quasi solo cavalleria leggera."
C: "Già, galli, elvetii, sequani, belgi, germani, ispanici, pannoni, bretoni, treviri, tricassi e virducassi, sono 90.000 fanti ed 8.000 cavalieri."
CA: "Vedo dalla scheda che c'è subbuglio tra le truppe."
C: "Ho subito troppe conversioni, quasi un terzo dell'esercito ora è cristiano, e molti altri sono adepti del Sol Invictus."
CA: "E vuoi sfidarlo in campo aperto? Il tuo esercito è precario, le truppe sono inferiori e disunite, la maggior parte segue un culto che non è tuo, molti ti hanno già tradito per soldi, e tu vuoi insistere? Hai un fattore bassissimo di Coesione, e praticamente il Morale è quasi a zero. Come arbitro devo invitarti un'ultima volta a un ripensamento."
C: "Sono arrivato fin qui."
CA: "Perfetto, allora schierate le truppe ai Sassi Rossi, azioni prima dell'attacco?"
C: "Io ho una pergamena di Inganno".
CA: "Cosa permette di fare?"
C: "Distorcere una percezione visiva. Sfoca
un campo o confonde alla vista di oggetti simili"
M: "Vuoi accecare le mie truppe?"
C: "No, non è così potente, però guardate i simboli che i cristiani disegnano sul loro scudo: chi e rho sovrapposte, il Chrismon, mentre i seguaci di Mitra disegnano una o e una x sovrapposte: sono quasi uguali. Saranno le mie truppe a confondersi, in questo modo le fazioni penseranno di combattere sotto un unico vessillo che io ho messo anche sul labaro." 
M: "Devi invocare il Fato per vedere se funziona!"
C: "No, guarda la pergamena: Sapienza Druidica. Funziona e basta. Mi è costata almeno 400 esploratori di classe 3."
CA: "Praticamente è tre quarti dell'esercito unito. Sono almeno duecento turnazioni che non si vedeva una cosa del genere."
M: "E cosa comporta?"  
CA: "Ha recuperato tutta la Coesione."
M: "Va bene! Va bene! Le mie truppe sono sempre di più."
CA: "Tu hai azioni da compiere?"
M: "Abbatto parte di Ponte Milvio e lo sostituisco con un ponte mobile in legno e metallo."
CA: "Classe?"
M: "Terza"
CA: "Scarsuccio"
M: "E' un ripiego, non servirà, ho investito molto nei catafratti."
CA: "Bene Creatori Minori, i vostri eserciti sono schierati, si inizia"
Massenzio pone le truppe sopra una collina ai Sassi Rossi, lancia la cavalleria, impatta contro la fanteria di Costantino. Da entrambe le parti si susseguono selve di frecce.
Quindi la cavalleria gallica di Costantino attacca le ali dell'esercito di Massenzio.
Dalla collina scendono due legioni di oschi e siculi che iniziano a far strage della fanteria ispanica. Le scuri dei geti si infrangono sulle daghe fenicie. I due eserciti si fronteggiano per ore, la motivazione è forte ma la superiorità numerica si fa sentire. 
L'avatar di Massenzio osserva lo scontro circondato dai suoi pretoriani dall'alto della collina. 
Invece Costantino muove il suo avatar freneticamente fra le truppe invitandole a resistere fino al tramonto.
Il comandante è indomito ma sul finire della giornata l'esercito inizia ad essere stanco e demotivato.
"Devo giocare una ulteriore pergamena", dice Costantino.
CA: "Leggila"
C: "Divina Tecnologia Superiore: Proiezione olografica. Si usa solo all'imbrunire. Motivazione delle truppe: 100%. Status: Berseker incazzati. Ciascuna truppa raddoppia la propria forza fisica. Il Fato governa conversioni immediate."
Massenzio inizia a sudare freddo e diventa rosso in volto.
C: "Faccio apparire in cielo una cosa del tipo: IN HOC SIGNO VINCES e associo la fusione tra i due simboli con cui ho confuso le truppe. Cosicché chi è coinvolto vede il suo segno, chi non lo è ho buona probabilità di convertirlo ad uno dei due culti"
M: "Ma non può essere!"
CA: "E invece si, le due pergamene funzionano insieme.", risponde il Creatore Maggiore, poi rivolgendosi a Costantino, "Interroga il Fato!"
Costantino lancia le sue invocazioni e alla fine buona parte degli ispanici e dei galli è cristiana mentre buona parte degli slavi si è convertita al Sol Invictus, ma non basta, due reggimenti di italici cristiani appartenenti a Massenzio si ammutinano.
L'esercito inizia a combattere interamente sotto una sola bandiera, lo sconvolgimento portato dall'apparizione è grande e la furia delle truppe si scarica sui catafratti avversari che vengono spinti fino al fiume dove la maggior parte di loro annega.
La fanteria di Costantino risale la collina incurante delle frecce, gli arcieri tusci vengono infilzati e Massenzio è costretto a ripiegare con i suoi pretoriani verso la città, è una corsa al massacro che segue il corso degli argini. 
Le truppe di Costantino spingono, Massenzio e i suoi pretoriani iniziano ad affollarsi sul ponte mobile. Quindi il Creatore Maggiore interrompe l'azione: "Prima di superare il ponte devi vedere se ti regge con tutti quei soldati corazzati: interroga il Fato".
Massenzio chiude gli occhi, fa un profondo respiro, poi lancia la sua invocazione e il ponte si spezza, cede risucchiato dai gorghi del fiume.
Il Creatore Minore in un gesto di sconforto abbandona le braccia, si appoggia allo schienale della sedia e alza gli occhi al cielo. Gli altri due lo vedono lentamente sparire.
C: “Dov'è finito?”
CA: “Non lo so bene, da qualche parte nella Damnatio memoriae.”
Quel che resta dell'esercito di Massenzio è in rotta, solo la guardia pretoriana mantiene la linea sulla testa del ponte crollato, fino all'ultimo uomo serra i ranghi a difesa del vessillo dello scorpione.
In serata un mercenario erulo consegna all'avatar di Costantino la testa dell'avatar di Massenzio infilzata su una picca.
Il giorno dopo, un solo imperatore governa nuovamente tutto l'Impero, mentre un Creatore Minore ha iniziato la carriera per essere un Creatore Maggiore.
Tag(s) : #shortstories, #houmor
Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: